Il progetto “Non ho paura del lupo cattivo” nasce come clownterapia; viaggia con potenza tra una classe e l’altra del Liceo, toccando le note della sensibilità di ogni ragazzo.
Negli anni il progetto è cresciuto notevolmente.
Questi dieci anni vogliono essere un trampolino di lancio per far intraprendere ulteriori voli al “lupo”, creando una rete sempre più fitta tra le persone e le associazioni che profuma di sorrisi, inclusione e tanta allegria da poter vivere insieme.
Gli obiettivi che si pone maggiormente sono quelli della sensibilizzazione verso il volontariato, l’inclusione delle diversità e l’integrazione di tutti.
Ha la speranza di non far sentire nessuna persona sola o esclusa, ma sicura e certa che accanto a lei qualcuno sia disposto a porgerle la mano.
“Non ho paura del lupo cattivo” desidera sensibilizzare le nuove generazioni, tramite progetti con le scuole, all’accoglienza e all’inclusione.
Opera nel territorio con il desiderio di lanciare una goccia di forza e resilienza in ogni situazione di disagio, con la convinzione che il lupo cattivo possa essere addomesticato e non temuto.
Si è deciso di creare il sito per far arrivare questo messaggio positivo il più lontano possibile, per raccogliere quante più esperienze di dolore e forza, al fine di un confronto costruttivo, animato dalla sensazione di non dover lottare da soli e con la gioia e il desiderio di far scaturire una catena contagiosa di sorrisi.